Guide Piemonte

Per accedere al Corso Interregionale per Aspirante Guida Alpina al candidato è richiesto di presentare il Curriculum Alpinistico/scialpinistico e di partecipare alle prove attitudinali.

Al candidato sono richieste preparazione tecnica e fisica adeguate; esperienza in scialpinismo, in arrampicata su roccia, neve, ghiaccio, misto. Il corso è finalizzato all'affinamento delle conoscenze tecniche e di sicurezza del candidato nell'ottica di svolgere la professione di guida alpina e maestro di alpinismo. 

Prove attitudinali: le prove si svolgono in due fasi. La non sufficienza nella prima fase implica la non ammissione alla seconda.

a) presentazione del Curriculum Alpinistico - Sci Alpinistico  Curriculum minimo

b) prove pratiche 

Dal 2016 è stato introdotto un test psicoattitudinale finalizzato a delineare il profilo del candidato a fini conoscitivi. Il test non ha valore selettivo, ma viene considerato quale ausilio conoscitivo per l’eventuale futuro percorso formativo.

Lo svolgimento del test rientra in un progetto di un’eventuale futura modifica dei criteri selettivi sostenuto dal Polo Formativo Interregionale, a cui il Collegio Piemonte appartiene e propone per le selezioni 2016 un “test pilota” senza valore valutativo. Al termine del ciclo formativo 2017/18 il Polo, sulla base delle osservazioni ottenute, valuterà l’opportunità di inserire definitivamente e con criterio selettivo il test.

  

Prove di sci (sci discesa e salita - scialpinismo) 

Sci discesa e salita: il candidato deve eseguire prove di tecnica di salita su percorso prestabilito e prove di tecnica di discesa in pista e fuori-pista. 

Sci alpinismo: il candidato deve eseguire una prova di salita su percorso a tempo di circa 800 metri di dislivello (velocità minima 600m/h).

 

Prova di misto 

Il candidato deve eseguire una prova di tecnica classica nell'uso dei ramponi su percorso misto (roccia, ghiaccio, neve) oppure una prova con un tiro in Dry Tooling M5.

 

Prova di ghiaccio 

Il candidato deve salire da capocordata, compresa la chiodatura, due itinerari di ghiaccio (grado 5, scala canadese) con tecnica piolet traction.

 

Prova di roccia 

Il candidato deve salire da capocordata:  almeno due itinerari di difficoltà 6b (gradi espressi in scala francese) a vista su falesia  attrezzata; Un itinerario potrà essere di difficoltà superiore (fino al 7a) per acquisire una valutazione di merito (questa difficoltà può essere inserita nella parte superiore del tiro di 6b);  Un itinerario di difficoltà 6a da proteggere con friends, dadi, tricam ecc.

 

 

Corso di formazione

Il corso Interregionale di formazione per Aspirante Guida Alpina è organizzato ogni 2 anni e ha la durata di un anno e mezzo.  

Programma corso ciclo 2017/18

Al termine del corso è previsto l'esame regionale di abilitazione allo svolgimento della professione di Aspirante Guida Alpina.